giovedì 23 maggio 2013

Sterile provocazione?



No. Voglio solo dare una mia sprezzante e reazionaria  interpretazione dell'attulae  tragico dilagare dei licenziamenti di cui anche io sono una vittima.

 E comunque il discorso non nfinisce qui...
Infatti, molti dei miei colleghi che non sono ancora stati licenziati ( e che nemmeno   sanno se e quando vivranno questa traumatica esperienza) provano nei miei confronti una forte invidia  che non si vergognano di celare.
Per non parlare poi di quelli che devono fare i conti  con mogli, fidanzate e amanti che scalpitano da anni per poter pianificare una vacanza estiva di due mesi consecutivi e che quindi, incuranti delle conseguenze a lungo termine, nutrono paradossali speranze.
e si potrebbe aggiungere dell'altro.

9 commenti:

  1. Belle!
    Posso solo dire che fanno ridere.

    RispondiElimina
  2. grazie , sapevo che avresti apprezzato.
    gli altri quattro lettori del blog sono troppo seri e preferiscono non commentare;)

    RispondiElimina
  3. Io, che non sono serio per niente e che sono nel ramo (della disoccupazione) da tempo mi sento di avere tutti i titoli necessari per dirti che le trovo belle, belle e amare..

    RispondiElimina
  4. Comunque adesso hai più tempo libero ;) !!!

    RispondiElimina
  5. con la tua solita intelligente ironia riesci a sdrammatizzare anche gli eventi più sconcertanti. non preoccuparti: si è chiusa questa porta, ma sono sicura che per te si spalancherà un portone. credici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Viola, troppo buona.
      quando mi troverò davanti al portone spero solo di non sbagliare chiave;)

      Elimina
  6. C'è pure il paradosso delle persone in cassa integrazione. Ho visto dei personaggi che si incazzavano se la ditta li richiamava temporaneamente (anche per poche ore) in sede per smaltire quel po' di lavoro che c'era. Tutto perché mandava a monte la loro giornata organizzata per farsi gli affari propri.

    RispondiElimina
  7. ah, il tempo libero... comunque l'altro giorno sono passato in zona, in un clima mentale mio di mezza tristezza pensando alla sicurezza dello stipendio... m'è passata subito.

    RispondiElimina